logo Museo Etnografico

News del Museo Etnografico "Regole d'Ampezzo"
riga

CHIUSURA STAGIONALE DEI MUSEI

I Musei delle Regole d'Ampezzo sono temporaneamente chiusi. La riapertura è prevista a dicembre.
Per informazioni: +39 0436 2206

riga

Fešta del Dešmonteà
Sabato 14 ottobre 2017 - ore 9.30
Piazzale Autostazione, Cortina d'Ampezzo

Sabato 14 ottobre 2017 la comunità ampezzana celebra il rientro del bestiame dagli alpeggi estivi nella tradizionale Fešta del Dešmonteà.

Dalle ore 9:30 presso il piazzale dell’Autost

riga

MOSTRA PROROGATA FINO AL 15 SETTEMBRE
"Creazioni Veneziane a Cortina d'Ampezzo. Rosanna Basilio espone arazzi, vetri, sculture, pitture"

Rosanna Basilio espone arazzi, vetri, sculture e pitture, rappresenta la forma tipo dell’artista di Venezia. Teorie d’arte assimilate, rivissute e ricomposte in una prassi che è tipica del

riga

IL NUOVO MUSEO ETNOGRAFICO "Regole d'Ampezzo"

Il percorso museale è incentrato sulle Regole d'Ampezzo, quale secolare proprietà collettiva della valle di Cortina d'Ampezzo.
Il percorso è sviluppato nei due piani superiori dell'edificio ex

riga

La nuova sede del museo

Il nuovo museo trova sede in una vecchia segheria alla veneziana della Magnifica Comunità d'Ampezzo.
In antico, nella conca d'Ampezzo, le segherie e i mulini a moto idraulico erano assai numeros

riga

MOSTRA PROROGATA FINO AL 15 SETTEMBRE
"Creazioni Veneziane a Cortina d'Ampezzo. Rosanna Basilio espone arazzi, vetri, sculture, pitture"

foto

Rosanna Basilio espone arazzi, vetri, sculture e pitture, rappresenta la forma tipo dell’artista di Venezia. Teorie d’arte assimilate, rivissute e ricomposte in una prassi che è tipica dell’arte veneziana. Arte che mantiene la cultura nell’intimo, mentre esterna una gioiosa forma dell’oggetto creato.
Il colore veneto è allusivo come le distanze lagunari, eppur sempre smagliante di vita. Rosanna Basilio ha variegato la sua vita con ricerche nella drapperia di alto stile, nell’arazzo anche con materiali preziosi e metallici con splendidi effetti sia cromatici, che materici. Per anni ha inoltre dato vita a particolari vasi di vetro policromi e poliformi.
Ella è inoltre una fine interprete di nudo femminile e nature morte sia in grafica, sia in acquerello. Alcune opere dell’artista fanno bella mostra di sé anche all’entrata del Museo paleontologico.